text.skipToContent text.skipToNavigation

Ultra-smart. Ultraforte. Ultrasuono.

I sensori a ultrasuoni di wenglor sono dei veri tuttofare: Sono ideali per il rilevamento di oggetti trasparenti, lucidi e scuri, superfici riflettenti e materiali di tutti i tipi – sia solidi che liquidi, ruvidi o lisci, porosi o traslucidi. La struttura superficiale non influisce sul risultato della misurazione. Condizioni ambientali come polvere, vapore, sporco o l’influenza della luce estranea non disturbano i sensori ultrasonori. 

Tramite la trasmissione e la ricezione di onde a ultrasuoni pulsate, i potenti sensori di distanza rilevano la durata del suono riflesso dall’oggetto e quindi la sua distanza. Grazie alle diverse forme costruttive, wenglor offre un portafoglio completo di prodotti per ogni situazione di installazione: soluzioni ultra-smart grazie alla tecnologia ultraresistente!

Sensore di distanza a ultrasuoni U1RT – Ultra-Performance di nuova combinazione

Una ridotta profondità di montaggio e la semplice integrazione del sensore tramite una filettatura M18: i vantaggi dell’ormai consolidata forma R sono da anni apprezzati nel settore dei sensori optoelettronici. Con i sensori di distanza a ultrasuoni della serie U1RT, wenglor combina questa forma costruttiva con la collaudata tecnologia a ultrasuoni delle serie U1KT e UMD, fissando così nuovi standard in termini di portata e possibilità di integrazione. Grazie all’IO-Link 1.1 e all’interfaccia NFC, il sensore offre opzioni di impostazione flessibili e la memorizzazione dei dati: ultra-smart!

Forma costruttiva compatta e interconnessa in modo intelligente

  • Semplice integrazione grazie alla ridotta profondità di montaggio (56,5 × 26 × 24 mm)
  • Montaggio semplice e rapido con filettatura metallica M18
  • Led luminosi visibili a 360°
  • Fascia di temperatura variabile da −25 a +60 °C
  • Grado di protezione IP67/IP68 

Elevata funzionalità per molteplici impieghi

  • Campo di lavoro in modalità riflesso fino a 1.200 mm
  • Campo di lavoro nel funzionamento a barriera fino a 2.000 mm
  • 2 uscite di commutazione indipendenti con uscita di errore programmabile
  • Possibilità di funzionamento diretto, a barriera o sincrono
  • Varianti PNP/NPN per un uso flessibile
  • Riproducibilità di 5 mm
  • Differenza di linearità di 2 mm
  • Risultati di misura costanti grazie al dispositivo di compensazione termica integrato 

Comunicazione intelligente di valori e dati

  • Regolazione semplice e rapida tramite il tasto Teach
  • IO-Link 1.1 con Smart Sensor Profile e storage dei dati per una semplice integrazione
  • Pratica regolazione tramite il software gratuito wenglor wTeach2 
  • Impostazione wireless e senza corrente tramite NFC tramite l'app wenglor

Le nuove caratteristiche in sintesi

Prestazioni a ultrasuoni – Applicazioni con sensori a ultrasuoni U1RT

Misurazione del livello di riempimento

Per confezionare i prodotti in modo ermetico e sicuro, nei sistemi di confezionamento vengono utilizzate pellicole colorate, lucide o trasparenti. Queste vengono alimentate da rulli e quindi posizionate intorno agli oggetti. Per garantire un flusso continuo, i sensori di distanza a ultrasuoni monitorano il diametro del rullo. Due uscite di commutazione indipendenti segnalano da un lato quando sulla bobina è rimasta solo poca pellicola e dall'altro quando la bobina è vuota e deve essere sostituita. Inoltre, il sensore controlla se la pellicola è continua o presenta delle crepe.

Vai all’applicazione.

Misurazione dell'altezza di impilamento

Nelle linee di confezionamento le scatole di cartone di colore diverso vengono impilate nei magazzini una sopra l'altra, prima di essere aperte e riempite nei processi successivi. Per garantire un approvvigionamento costante di materiale, l'altezza della pila del magazzino viene controllata da un sensore di distanza ad ultrasuoni. In questo modo i valori misurati vengono registrati in modo continuo tramite IO-Link o tramite due punti di commutazione, in modo che il magazzino possa essere riempito in tempo utile. Grazie all'ampio cono acustico, le rientranze, gli spazi vuoti o i tagli non hanno alcuna influenza sul rilevamento di oggetti.

Vai all’applicazione.

Controllo freccia di flessione

Nelle punzonatrici deve essere assicurato un rifornimento continuo di materiale. Come buffer di materiale, le lamiere alimentate vengono guidate attraverso il sistema sotto forma di circuito cascante. In questo modo si compensa il ritardo tra il rifornimento e i processi di produzione. Per monitorare ciò, un sensore di distanza ad ultrasuoni è installato sopra il circuito. Controlla se l'abbassamento scende al di sotto del valore minimo o tocca il suolo. Anche lamiere molto lucide e contaminazioni come nebbia d'olio o polvere non influenzano la misura ad ultrasuoni.

Vai all’applicazione.

Controllo di presenza

Nelle macchine per la restituzione dei depositi, è necessario controllare quante bottiglie, lattine e contenitori sono stati inseriti per controllare la capacità dell'impianto. A questo scopo, sopra il nastro trasportatore viene installato un sensore di distanza ad ultrasuoni che rileva gli oggetti in vetro, alluminio o PET utilizzando il principio di rilevamento, indipendentemente dalla loro forma, colore, posizione, superficie e dimensione. Lo sfondo viene completamente nascosto. Grazie all'ampio cono acustico, anche gli oggetti che si muovono e saltano vengono rilevati in modo affidabile dai sensori sensibili alla contaminazione.

Vai all’applicazione.

Panoramica del prodotto

Confronto dei prodotti
3/4
4/4
5/4
6/4